SCORZE' PAESE D'ACQUA, MOTORI E SAPORI

LA SCOMMESSA

puo' un paese trafficato, stanco, sonnacchioso e rassegnato cambiare destino completamente? e in che direzione? e a chi spetta cambiare? cosa facciamo noi cittadini oltre a lamentarci o a prendere atto delle scelte altrui? e cosa facciamo per proporre alternative o idee migliori?
ho fatto un sogno, ho sognato un viaggio fuori dal tempo, ed al mio ritorno il mio paese era cambiato totalmente.... un incubo al contrario.... paurosamente bello.
spezzetterò il sogno in piccoli argomenti, ed a ogni argomento vorrei si aggiungessero idee, proposte e mille tasselli.
forse il mio sogno è anche quello di qualcun altro, forse non sono solo, forse il mio sogno può migliorare mescolandosi ad altri sogni.....
ed il risultato sarà una ricetta, una cura, un sistema, un metodo... ed una volta definito il metodo cerchiamo di lavorarci sopra, e forse il sogno non sarà più tale.

Scorzè può e vuole cambiare, decidiamo come.

11 ottobre 2007

5) VIVIBILITA' E SICUREZZA STRADALE

UN ANELLO E' PER SEMPRE


Un grande anello stradale consentirà di bypassare il centro, e sarà obbligatorio per tutto il traffico pesante. Tale soluzione consentirà di chiudere agevolmente il centro storico al traffico in occasione di manifestazioni in piazza, raduni, carnevale e feste e processioni religiose.
La zona all’interno del quadrilatero del centro (via roma, treviso,cercariolo e Venezia) sarà gradualmente riqualificata, con interventi pensati attorno alla vivibilità, con ampie zone pedonabili, piazzette, portici, fontane e panchine, tutto pensato per far rivivere il borgo, con un’occhio di riguardo all’abbattimento delle barriere architettoniche, nel quale rifioriranno locali e piccole botteghe.
Il quadro viario rasente il centro sarà interdetto al traffico pesante e un sistema di telecamere veglierà sul rispetto di tale norma. Ogni nuova strada ed ogni vecchia strada che porti al centro sarà dotata di pista ciclabile non più realizzata in betonelle, ma asfaltata o in cemento colorato, dato che spesso i ciclisti evitano le piste in betonelle che provocano fastidiosi e continui sobbalzi.
Tutti i passaggi pedonali e ciclabili saranno muniti di segnalazione luminosa ed illuminazione rigorosamente alimentate da piccoli pannelli fotovoltaici.
Le aiuole di ingresso al paese e l’interno delle 5 rotonde saranno munite di fontane e fiori, con messaggio di benvenuto a “Scorzè città dell’acqua”.

6 commenti:

giovanni elios ha detto...

l'idea dell'anello è sempre la soluzione più valida.
Già alcuni anni fa se ne parlava, ma poi è finita lì come tante altre cose positive, forse disturbava gli interessi di qualcuno.
A piombino dese hanno risolto il problema con una strada alternativa, sarebbe ora di farla anche qui.

swimming ha detto...

non disturbava gli interessi di nessuno .... persona.... solo zone verdi e tutelate e da tutelare...

Anonimo ha detto...

è una vergogna che la scuola sia a pochi metri da via cercariolo con il traffico e linquinamento che cè.
O si sposta il traffico o si fa la scuola da u'naltra parte.

il grillo di rio ha detto...

ma l'assessore regionale chisso manterrà le promesse? e la 515 si fa o non si fa? e il sindaco si preoccupa per tutti i cittadini o solo per quelli di scorzè? e via gallese diventerà una camionabile? sostufoancami.

Anonimo ha detto...

lassessore non potrà mantenere nessuna promessa, qualcuno lo sa e ha male di pancia e fa sogni brutti

Anonimo ha detto...

Perche non:)