SCORZE' PAESE D'ACQUA, MOTORI E SAPORI

LA SCOMMESSA

puo' un paese trafficato, stanco, sonnacchioso e rassegnato cambiare destino completamente? e in che direzione? e a chi spetta cambiare? cosa facciamo noi cittadini oltre a lamentarci o a prendere atto delle scelte altrui? e cosa facciamo per proporre alternative o idee migliori?
ho fatto un sogno, ho sognato un viaggio fuori dal tempo, ed al mio ritorno il mio paese era cambiato totalmente.... un incubo al contrario.... paurosamente bello.
spezzetterò il sogno in piccoli argomenti, ed a ogni argomento vorrei si aggiungessero idee, proposte e mille tasselli.
forse il mio sogno è anche quello di qualcun altro, forse non sono solo, forse il mio sogno può migliorare mescolandosi ad altri sogni.....
ed il risultato sarà una ricetta, una cura, un sistema, un metodo... ed una volta definito il metodo cerchiamo di lavorarci sopra, e forse il sogno non sarà più tale.

Scorzè può e vuole cambiare, decidiamo come.

12 ottobre 2007

8) DIAMOCI UNA MANO A COSTRUIRE MEGLIO

OBBLIGHI AI COSTRUTTORI



1) Utilizzo di materiali che diano massimo isolamento termico e acustico

2) realizzazione di pavimentazioni esterne e parcheggi con materiali ad alto assorbimento idrico ed a lentissimo rilascio

3) utilizzo per le nuove abitazioni almeno del 50% di energia pulita: pannelli solari, pannelli termici, sonde geotermiche, possibile un adeguamento delle vecchie abitazioni in circa 15 anni

4) Utilizzo di sciacquoni a doppio comando che consentono il risparmio di oltre il 50% di acqua.

5) Studiare la possibilità di utilizzare acqua piovana filtrata almeno per gli sciacquoni, l’irrigazione ed i lavaggi delle automobili, ma può essere ideale anche per lavatrice e lavaggio panni.

6) Realizzazione (edilizia artigianale ed industriale) di vasche di raccolta prime pioggie sopra il livello del suolo, in colonne o cavedii stagni, e conseguente riutilizzo di tali acque per impianti, wc, lavaggi, irrigazione. Buona cosa il rilascio di tali acque durante periodi non piovosi o prima di un temporale.

7) Vetrocamera per tutte le finestre e cappotti di spessori idonei al totale isolamento dall’esterno.

5 commenti:

massimo 64 ha detto...

interessante il riutilizzo delle piovane, effettivamente sono milioni i litri di acqua potabile sprecata per usi non alimentari, usi per i quali la potabilità è superflua. sono stato in grecia, e molti conservano l'acqua in grosse cisterne per gli usi non alimentari.

Noni ha detto...

thanks for visit me... nice article

zaki Muclision indonesia ha detto...

hallo!!!
how do you do...

Buyay ha detto...

Hi, that's nice blog. I like it.

DEXTER ha detto...

gracias por visitar mi blog. Vainas809.com